Se c’è una cosa che ho avuto cura di mettere nella valigia prima di tornare a casa, e che di certo non ho intenzione di lasciare mai più, è il mio nuovo migliore amico: l’olio di cocco! Sul serio ragazze, se non lo conoscete, non sapete cosa vi state perdendo. Preparatevi a farvi cambiare la vita.

7

Sono stata introdotta all’utilizzo di questo prodotto da una ragazza tedesca che viveva sopra di me ed è rimasta stupita quando le ho detto che non ne avevo mai sentito parlare. Lei lo usava praticamente tutti i giorni e non poteva proprio farne a meno. Il bello, ha aggiunto poi, è che poteva essere usato per le cose più disparate.

Incuriosita, sono andata al supermercato più grande e rifornito di Cork e ne ho comprato un barattolo. Il mio prescelto è stato Cocowell per un semplice motivo: l’inci. La dicitura “ingredients: 100% coconut oil” è bastata a catapultarlo direttamente nel mio carrello senza pensarci troppo.

1

Economico, naturale e versatile… din din din!

2

Dopo mesi di prove, consigli e test sulle mie povere coinquiline (hehe) ho trovato i miei 5 modi preferiti per usare l’olio di cocco. Siete curiose?

1. COME IDRATANTE

Addio creme, cremucce e oli vari, l’olio di cocco li batte tutti di gran lunga! Non solo è naturale e senza schifezze aggiunte, ma idrata la pelle a fondo e per molto tempo. Attenzione però a non usarne molto, altrimenti sarete più oliate di una sardina in scatola. Prendetene un po’ alla volta e lavoratelo con cura sulla pelle, dosandolo con criterio.

2. COME MASCHERA PER CAPELLI

Avete capito bene, potete dire addio anche ai mille prodotti (spesso super costosi) da applicare prima della doccia. Basta fare un bell’impacco con un pugnetto di prodotto e lasciarlo in posa per un quarto d’ora prima di risciacquare tutto con acqua e shampoo. Fate attenzione a non metterlo sulla cute o ad applicarne troppo per evitare l’effetto unticcio non-mi-lavo-da-dieci-giorni che proprio non ci piace.

3. COME OLIO DA CUCINA

Ebbene sì, si può usare anche per quello. Personalmente, da buona italiana sostenitrice del nostro amato olio d’oliva, non ci sarei mai arrivata. Il merito è ancora una volta della tedesca del piano di sopra. Basta una noce di prodotto su una padella antiaderente ed è perfetto per cucinare frittate, pancakes, uova, ecc. Insomma, tutto ciò che potrebbe restare appiccicato sulla pentola.

4. COME LIP-BALM

Di solito non uso mai l’olio di cocco sul viso visto che è parecchio grasso e non si sposa bene con il mio tipo di pelle e i numerosi brufoletti (maledetti!), eppure lo applico quasi tutte le sere sulle labbra per idratarle. Se il freddo e il vento irlandese non hanno screpolato la mia povera boccuccia delicata è solo grazie agli effetti rigeneranti del mio amico fidato.

5. COME CREMA PER LE MANI

Altro eccellente rimedio contro il freddo e i suoi effetti negativi. Provate a mettere un po’ d’olio sulle mani, stavolta senza aver paura di esagerare. Impiastricciatevi bene bene entrambe le mani e infilatele dentro un paio di guanti di silicone. Lasciatele in posa il più possibile e intanto fate tutto quello che avete da fare in casa (spolverare, cucinare, guardare la tv, ficcanasare su Facebook o leggere il mio blog!) e poi risciacquate il tutto nel lavandino. Sentirete che pelle liscia e morbida!

Per farla breve, l’olio di cocco è super versatile e si presta alle esigenze di tutte. Adoro questo tipo di prodotti perché mi permette di “personalizzarli” a più non posso e di sperimentare usi nuovi. Questi sono i miei, ma non è detto che non possiate trovare voi degli altri!

Il mio unico consiglio è quello di usarne un po’ alla volta, soprattutto sui capelli, visto quanto sia grasso e oleoso. Una volta applicato non si può più tornare indietro! Prima di stenderlo, poi, lavoratelo bene con le mani. La bellezza di questo olio è che all’inizio è tutto tranne che quello! Si presenta sotto forma di un ammasso duro e corposo che quasi si fa fatica a prelevare dal barattolo. Basta solo strofinarlo sul palmo della mano che, a contatto con il calore della pelle, si scioglierà in pochi secondi e sarà pronto all’utilizzo.

3

Quindi cosa aspettate? Andate subito a cercarlo e iniziate a sperimentare anche voi!


Revisore: Giorgia Giometti

ShareShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone